Sequoia sempervirens (D. Don) Endl.

Albero sempreverde, alto fino a 100 m, portamento colonnare di forma conico-piramidale. Foglie aghiformi con lamina coriacea, 20-25 mm, disposte su due file, verde scuro superiormente e grigio-argentee inferiormente. Coni maschili globosi (3-5 mm) e femminili ellissoidali, terminali, marrone rossastri, lunghi 12-35 mm. Strobili lunghi 20-25 cm, ovoidali, con apice arrotondato.

Habitat: spontanea lungo la costa dalla California all'Oregon a 300-1.000 m slm, in boschi misti con altre conifere e angiosperme; predilige un clima oceanico-temperato, non tollera climi continentali e temperature rigide.

Distribuzione: Stati Uniti Occidentali; le popolazioni più estese sono nella California settentrionale e centrale.

Status: categoria IUCN-EN=Endangered (Minacciata). La popolazione, al di fuori delle aree protette, si sta indebolendo perché sostituita da specie a crescita più rapida come  Pseudotsuga menziesii (Mirb.) Franco, Abies grandis (Douglas ex D. Don) Lindl. e Tsuga heterophylla (Raf.) Sarg. Altra causa di declino è rappresentata dall’urbanizzazione.

Azioni di conservazione: le foreste di sequoie sono per lo più presenti all’interno di parchi nazionali o di riserve naturali, sarebbe necessaria una regolamentazione del taglio in queste foreste, incendi controllati e monitoraggi sulla dinamica di popolazione.

Letto 24 volte Ultima modifica il Mercoledì, 09 Maggio 2018 07:32