Sequoiadendron giganteum (Lindl.) Bucholz.

Albero sempreverde, alto fino a 95 m, portamento conico simmetrico. Foglie adulte aghiformi, a sezione triangolare, quasi squamiformi, lunghe 5-6 mm. Coni maschili giallo-marroni, terminali; coni femminili verdi, apicali. Strobili ovali, 6-8 x 4-5 cm, costituiti da scaglie peltate con scudo romboidale.

Habitat: forma boschi con pochi individui fino a migliaia di individui, nella fascia di foresta mista di conifere.

Distribuzione: specie endemica della California, presente in ca. 67  boschi che si estendono per una lunghezza di ca. 400 km lungo le pendici occidentali della Sierra Nevada. Introdotta in Europa a metà dell’800 come pianta ornamentale, molto comune nel Regno Unito.

Status: categoria IUCN-EN=Endangered (Minacciata) nel suo ambiente naturale; la popolazione è in fase decrescente a causa di incendi incontrollati, che ne hanno compromesso il naturale rinnovamento, e di passate pratiche di gestione che hanno avvantaggiato altre specie di conifere a discapito della Sequoia gigante.

Azioni di conservazione: opere di maggiore salvaguardia degli habitat, controllo degli incendi, disboscamento selettivo.

Letto 27 volte Ultima modifica il Mercoledì, 09 Maggio 2018 07:36